martedì 22 marzo 2016

Pubblicità fai da te? No Facebook? Ahi, ahi, ahi!!!

Perché la tua azienda dovrebbe aprirsi una pagina Facebook

Photo credit: Phil Campbell, Flickr CC 
Chi investe sulla pubblicità vecchio stile, con malcelata nostalgia, si perde l’approccio alla più recente forma di marketing…Il web Marketing!

Economico rispetto ai canali tradizionali, il web marketing è soprattutto concreto …a volte a livelli imbarazzanti.

Chi ha alle spalle almeno 15 anni di attività conosce bene il riscontro e soprattutto il costo di investire sulla pubblicità offline: Tv, radio, stampa, cartelloni e volantini etc.

La pubblicità online invece è lì, accessibile ai più, e soprattutto raggiunge tantissime persone targettizzate per sesso, età, residenza, interessi …Cosa davvero impensabile per una pubblicità su un giornale o trasmessa in radio.

Da dove partire? Da Facebook… Il più amato e il più odiato, ma anche il più copiato! Avrei due cose da dire sui tramonti e le citazioni nella mia timeline di Linkedin…Ma qualcuno dice sia per rendere onore alle competenze trasversali e le ‘soft-skills’ ;-) 

Se le banche hanno ceduto al social banking, se le istituzioni hanno smesso di snobbare gli account sui social network, se i rapporti monodirezionali hanno lasciato spazio alla multidirezionalità di un profilo online…Allora bisogna stare al passo. 

Non abbiate paura della reputazione, non esserci è peggio. E allora invece di temerli questi utenti, perché non dargli parola? Perché non sfruttare gli user generated content, cioè i contenuti generati dai nostri clienti? Chiediamo una recensione, organizziamo un evento, suggeriamo una condivisione o un check-in presso la nostra attività! 

Conclave elezioni del papa 2005 / 2013
Conclave elezioni del Papa 2005 / 2013 Fonte: Repubblica 
Quindi? Rivolgetevi ad un professionista…Concordate un calendario editoriale anche limitato, ma iniziate; e sappiate che le prime campagne si possono ‘tentare’ anche con poche decine di euro.

Restate fermi sulle vostre posizioni o restate connessi?

Fatemi sapere cosa ne pensate!

Marianna

Pubblicato da