martedì 18 agosto 2015

Pensieri sparsi e dicotomie dell'assistenza clienti


Picche o cuori, qual è l'approccio del tuo Brand?


In questi giorni mi è capitato di avere a che fare con due episodi che mi hanno fatto riflettere.

Il primo è un mio epico scambio di mail con un noto Brand, che ha risposto al mio disappunto esclusivamente in maniera istituzionale, decantando il suo dispiacere, ma non facendo nulla di fatto per risolvere il mio problema di cliente. L'assistenza clienti, anche un po' scocciata, ha messo in luce i suoi successi e la sua autorevolezza servendomi un due di picche molto sentito da parte mia.

Dall'altra parte c'è un mio cliente, una piccola ma florida realtà piemontese, che ha risposto ad un problema di un cliente finale con una squisita gentilezza e operando per risolverlo sia in termini di produttività che di soddisfazione. Io sono certa che è un ottimo esempio di Cuori che porterà se non all'immediata fidelizzazione del cliente perlomeno ad un pensiero positivo associato al suo Brand.

In un mondo sempre di corsa, sempre più business, sempre più net economy...Sono certa che il valore di accendere un sorriso e sorprendere nella vita reale è ancora la carta vincente per conquistare il cliente. Purtroppo, retaggio di un outbound marketing vecchia scuola, c'è ancora chi pensa che pescherà i suoi clienti dal mucchio, non tenendo conto delle Persone vere.

Amicaweb sceglie i Cuori. Il 2 di Picche lasciatelo agli altri.

Marianna
http://www.amicaweb.it

Pubblicato da